Idee

I benefici e i danni del succo di barbabietola


Il succo di barbabietola appena spremuto è un prodotto incredibilmente gustoso e salutare. Può essere usato come un forte rimedio popolare profilattico e terapeutico, nonché combinato con mele, noci, miele o succhi di carote e ravanelli freschi.

Le proprietà curative sono possedute non solo dal succo delle radici delle bietole rosse, ma anche dalle foglie di questa popolare coltura vegetale. Non è particolarmente difficile preparare correttamente una bevanda terapeutica, ma prima di utilizzarla, è necessario studiare la composizione biochimica e familiarizzare con le controindicazioni che un prodotto può avere.

I benefici e i danni del succo di barbabietola

Succo di radice

Una coltura di barbabietola correttamente coltivata e raccolta è in grado di persistere a lungo senza perdere il suo gusto, le proprietà nutritive e benefiche. La composizione della polpa della radice comprende un ampio complesso vitaminico, nonché macro e microelementi, che rendono il succo di barbabietola molto utile nel trattamento e nella prevenzione della carenza di vitamine, perdita di forza, disturbi emotivi e insonnia. Bevanda utile e con maggiore sforzo fisico.

I succhi di ortaggi a radice di barbabietola sono utili per una serie di motivi:

  • La bevanda di barbabietola è ricca di composizione vitaminica, tra cui "B1", "B2", "P", "PP" e "C", e contiene anche una quantità significativa di ferro e acido folico;
  • il succo influenza favorevolmente la composizione del sangue, migliora la formazione dei globuli rossi;
  • l'alto contenuto di potassio e cloro aiuta a migliorare l'attività del muscolo cardiaco e del sistema circolatorio;
  • una quantità sufficiente di iodio può influenzare favorevolmente il funzionamento degli organi della secrezione interna, compresa la ghiandola tiroidea, e aiuta anche a migliorare la memoria;
  • i sali di potassio, sodio e magnesio inclusi nella composizione sono in grado di avere un effetto positivo globale sul sistema cardiovascolare.

La composizione della bevanda dipende dalle caratteristiche varietali delle radici, ma è caratterizzata dal seguente contenuto per ogni 100 g di succo:

  • proteine ​​- 1 g;
  • carboidrati - 10 g;
  • fibra - 1 g;
  • acqua - 84 g;
  • saccaridi - 14,2 g;
  • acidi organici - 0,2 g.

Gli indicatori del contenuto calorico totale non superano i 42 kcal.

Pertanto, si raccomanda l'uso del succo di radice con tendenza a trombosi, patologie vascolari, presenza di placche di colesterolo, disturbi del metabolismo lipidico e processi di digestione. Il complesso sodio-calcio rimuove l'eccesso di calcio dal corpo ed è ampiamente usato nel trattamento della tromboflebite, delle vene varicose, dell'ipertensione e di altre malattie vascolari.

Le proprietà benefiche delle cime di barbabietola o dei germogli di questa coltura vegetale sono dovute a un'ottima composizione biochimica completa. I benefici del succo di barbabietola vengono utilizzati anche nel trattamento e nella prevenzione delle seguenti condizioni:

  • l'alto contenuto di acido ascorbico rafforza i capillari fragili e aiuta a combattere la depressione stagionale;
  • l'acido folico, che fa parte della bevanda, migliora la funzione cerebrale, aumenta la funzionalità del sistema nervoso e riduce anche la comparsa di problemi di sviluppo fetale nelle donne in gravidanza;
  • un contenuto sufficiente di carotenoidi consente l'uso di foglie di barbabietola in presenza di patologia degli organi visivi e nella prevenzione dell'oncologia dell'apparato respiratorio, nonché una significativa riduzione della probabilità di sviluppare cardiopatia ischemica;
  • la colina contenuta nelle cime ha un effetto benefico sullo stato del tessuto epatico, prevenendo la degenerazione grassa;
  • la pectina è in grado di sopprimere l'attività vitale della microflora intestinale dannosa, quindi il metabolismo e le condizioni generali del corpo sono migliorati;
  • con l'uso regolare di succo dalle cime di barbabietola, si osserva un miglioramento dello stato del sistema vascolare e una diminuzione del rischio di sviluppare alterazioni aterosclerotiche.

A differenza degli ortaggi a radice, le cime contengono una quantità significativa di vitamina "A". Il succo condito con noci e succo di limone è consigliato da bere con una diminuzione dell'immunità e l'aggiunta di miele consente di usarlo anche come restauro e tonico. Il contenuto calorico è di 282 kcal con la quantità di proteine ​​1,2 g, grassi 0,1 g, carboidrati 6 g.

Controindicazioni

Come ogni rimedio, il succo di barbabietola, se usato in modo improprio, può causare danni al corpo. Una bevanda dalle cime di barbabietola è controindicata in presenza di malattie accompagnate dalla formazione di calcoli, processi infiammatori nei reni e nel tratto intestinale.

Non è possibile abusare delle cime di barbabietola con ulcera peptica, gastrite, bruciore di stomaco grave e gotta, con esacerbazione dell'infiammazione del tessuto epatico.

Poiché il succo di barbabietola aiuta a normalizzare l'ipertensione, è fortemente controindicato per le persone che soffrono di manifestazioni ipotoniche utilizzare una tale bevanda terapeutica al fine di evitare una significativa riduzione della pressione e svenimento.

Ricette popolari

Nonostante ciò i succhi di verdura appena spremuti hanno un gran numero di proprietà utili, è necessario utilizzarle abilmente:

  • la presenza di malattie cardiovascolari comporta l'uso di mezzo bicchiere di succo di barbabietola un quarto d'ora prima dei pasti due volte al giorno;
  • nella fase di riabilitazione, dopo aver subito un infarto del miocardio, dovresti bere ogni giorno tre volte al giorno per un paio di cucchiai di succo appena spremuto con l'aggiunta di miele, permettendo alla bevanda di fermentare per quattro ore;
  • con ipertensione, è necessario mescolare il succo di barbabietola e il miele di fiori in parti uguali, prendendo una bevanda medicinale per una settimana, 100 ml ciascuno prima dei pasti;
  • per il trattamento e la prevenzione delle malattie del fegato è molto utile utilizzare una miscela di succhi vegetali mezz'ora prima di un pasto.

Il succo di barbabietola viene spesso utilizzato nel trattamento del raffreddore, anche nei bambini piccoli, nelle donne in gravidanza e in allattamento. Con un raffreddore, spremere il succo dalle colture di radici, diluirlo con acqua a temperatura ambiente e instillare più volte al giorno, un paio di gocce in ciascuna narice.

L'opinione dei dottori

Le recensioni dei medici sull'uso del succo di barbabietola sono contrastanti, ma per lo più positive. Tuttavia, secondo i medici, il succo di barbabietola deve essere diluito in un rapporto di 1: 2-5 con altri succhi di verdura o acqua bollita. È molto corretto bere il succo di barbabietole e carote o usare il succo fresco o secco di cetriolo, cavolo, zucca e mela per la miscelazione. Prima di bere la bevanda è necessario insistere per un po 'di tempo, il che minimizzerà la presenza di un gusto deciso a causa del contenuto di oli essenziali.

Per preparare una bevanda per la conservazione a lungo termine di proprietà utili, puoi aggiungere 5 g di acido citrico per ogni litro della bevanda. Il succo pronto deve essere versato in barattoli puliti e pre-preparati con una capacità di 500 ml, quindi sterilizzato per dieci minuti e serrato.

Succo di barbabietola: una cura per il cancro

Il succo di barbabietola inizia con un cucchiaino, aumentando gradualmente la velocità alla quantità ottimale. In ogni caso, prima di iniziare a prendere il succo di barbabietola, è indispensabile consultare il proprio medico, che è particolarmente importante per le persone anziane e coloro che soffrono di gravi malattie croniche.