Piante

Funghi lamellari: caratteristiche strutturali e caratteristiche delle specie principali


Assolutamente tutte le specie di funghi lamellari appartengono al gruppo dei basidiomiceti superiori, la cui struttura è caratterizzata dalla presenza di imenoforo lamellare. Questa è la categoria di funghi più famosa e popolare tra gli amanti della caccia silenziosa, quindi, al fine di distinguere una specie velenosa mortale da una varietà commestibile, è necessario conoscere quali sono le principali caratteristiche e differenze caratteristiche inerenti ai funghi lamellari.

Caratteristiche strutturali

Qualche tempo fa, tutte le specie di funghi di agarico erano riunite in un'unica famiglia, che si chiama agarico. Un po 'più tardi, i generi furono classificati in famiglie e distribuiti secondo la descrizione in ordine. La maggior parte dei funghi a foglia ha corpi fruttiferi annuali, che possono essere carnosi, un po 'meno coriacei. La posizione delle escrescenze dell'imenoforo sulla parte inferiore del cappuccio è caratteristica ed è rappresentata da piastre disposte radialmente di frequenze e spessori diversi, che sono i vettori dello strato portante le spore.

L'elenco dei funghi di agarico è molto ampio, ma le specie commestibili sono interessate ai raccoglitori di funghi. Il nome dei funghi lamellari più comuni è noto a quasi tutti gli intenditori della caccia "tranquilla", e un esempio lampante è la russula, la voga e il petto. A seconda del tipo, i piatti possono avere un colore marrone, bianco, giallo, nonché verdastro o grigio. Tuttavia, non mancherà di conoscere varietà non commestibili e velenose, che ridurranno al minimo il rischio di avvelenamento a causa della cottura di piatti a base di funghi.

Funghi Agaric: varietà

Funghi commestibili

Da allora, i funghi lamellari commestibili raccolgono raccoglitori di funghi esperti Tra le specie lamellari si trova un gran numero di specie velenose, non commestibili e persino mortali che assomigliano alle specie commestibili.

nomelatinogambatestacarne
Abete rossoLactarius deterrimusDi forma cilindrica, molto fragile, incavato con l'età, tintura singola con cappello, verde sul taglioArancione, piatto-concavo o simile a un imbuto, fragile, senza pubescenza ai bordi, verde al taglioArancia con un leggero odore fruttato e un piacevole sapore di fungo
Zenzero realeLactarius deliciosuUn colore con un cappello, cavo, piatto, cilindricoSpesso raddrizzato o a forma di imbuto, liscio e lucido, a volte appiccicoso, di colore arancione con anelli concentriciAbbastanza denso, di colore giallo-arancio, rapidamente verde al taglio
Gallinacci comuniCantharēllus cibāriusFuso con un cappello e macchiandone uno, denso, con restringimento sul fondoCon bordi ondulati o forma irregolare, concava-sparsa, giallo-arancioDenso-carnoso, giallo, con un sapore aspro e un lieve odore di frutta secca
Agarico di mieleKuehneromyces mutabilisTipo cavo, cilindrico, curvo e rigido, marrone, con un anello membranoso di colore marrone e colorazione marrone scuro sotto l'anelloColorazione bruno-giallastra, al centro di un colore più chiaro, molto spesso apertaAbbastanza sottile, caratteristico colorazione marrone chiaro, ha un gradevole odore e sapore di funghi
russuleRussulaCilindrico, spesso uniforme, cavo o denso a seconda della varietàA seconda della varietà e dell'età del corpo fruttifero, può essere sferico, emisferico o a campana, prostrato, piatto o a forma di imbutoDensità relativa, tipo fragile o spugnoso, spesso bianco
Vero pettoLactarius resimusCilindrico, superficie liscia, bianca o leggermente giallastraPiatto-convesso, a forma di imbuto con bordi arricciati e pubescenti della forma, denso, bianco o giallastroBuona densità, forte, bianco, con un aroma fruttato molto caratteristico.
Rosa rosaLactarius torminosusCilindrico, molto forte e duro, rosa pallidoCon una rientranza nella parte centrale e avvolto i bordi pelosi, coperto di pelle rosa lanuginosaMacchia bianca, molto forte e abbastanza densa, con un caratteristico sapore pungente
DolcettoPluteus cervinusCilindrico centrale o eccentricoA campana larga o a forma convessa, con bordi a strisce a coste, setosi o squamosi, dal bianco al quasi neroBianco, morbido e fragile, senza aroma e gusto pronunciati

Specie velenose e non commestibili

Va notato che alcuni tipi di funghi velenosi e non commestibili possono sembrare piuttosto attraenti e avere un odore gradevole di funghi. tuttavia non dovresti mettere un fungo poco conosciuto nel cestino - prima scopri se è tra i pericolosi per la vita e la salute umana.

nomelatinogambatestacarne
Fungo pallidoAmanita phalloidesCilindrico, con caratteristico ispessimento alla baseColorazione verde oliva o grigiastra, rotonda o apertaBianco, carnoso, con un debole sapore e aroma di funghi
Falso mieleHypholoma fasciculareCilindrico, cavo, con una tinta rossastra sul fondoConvesso, giallo-grigio, nella parte centrale di giallo con una tinta rossastraGrigio-giallo, amaro, con un odore molto sgradevole
Chiacchiere arancioneHygrophoropsis aurantiacaPiatto o leggermente curvo ed eccentrico, lo stesso colore con un cappelloDepressa e a forma di imbuto, giallo arancio brillante o arancio-buffy, vellutataBiancastro o giallastro, con un debole aroma dolciastro di funghi
Molla entolomaEntoloma vernumMacchia relativamente uniforme, di media lunghezza, grigiastraGrigio ocra o marrone-grigio, con una superficie liscia o appiccicosa, a campana o apertaBianco e carnoso, con un caratteristico odore di umidità o amarezza
Sharp in fibra di vetroInocybe acutaCilindrico con ispessimento bulboso alla base e rivestimento in polvere sulla superficieA campana o piatto-convesso, con un'elevazione appuntita al centro, colorazione brunastraColorazione biancastra, senza gusto e aroma pronunciati
leopardo blewitsTricholoma pardinumMacchia densa, bianca, polverosa, brunastra sul fondoConvesso o aperto, con bordi arricciati, bianco sporco, grigio argento chiaro o grigio marrone con una sfumatura bluastraDi colore biancastro o grigiastro, con gusto e odore farinosi
Pantera vola agaricoAmanita PantherinaDenso, bianco, cilindrico, con un ispessimento nella parte inferiore e una caratteristica "gonna"Oliva, marrone o arancio grigiastro, con un gran numero di escrescenze maculate biancheColorazione bianca, con un odore forte e sgradevole

I funghi commestibili dell'agarico differiscono dalle specie non commestibili o velenose nella struttura dell'imenoforo, nonché nella forma e nella colorazione del corpo fruttifero e solo per ultimo ma non meno importante aroma e gusto. Va ricordato che e specie completamente commestibili di funghi lamellari possono causare avvelenamenti gravi se sono ricoperte di vegetazione o raccolte in prossimità di autostrade e grandi impianti industriali. Tali funghi non sono categoricamente raccomandati.

Date e regole di raccolta

La raccolta di funghi selvatici è un problema, ma molto eccitante. Migliaia di raccoglitori di funghi non vedono l'ora che inizi la stagione dei funghi ogni anno:

  • i funghi di zafferano crescono nelle pinete su terreni sabbiosi e portano frutti da fine giugno a ottobre;
  • veri e propri grumi si trovano nelle foreste di betulle e pini da luglio a settembre, formando micorriza con betulle;
  • Le russule si trovano quasi ovunque nel periodo da giugno a settembre-ottobre e formano la micorriza con molti tipi di alberi;
  • la sorba cresce sia in pinete che in boschi misti, dove forma corpi fruttiferi o gruppi prima del gelo;

  • funghi comuni, pechilitsa, champignon di prato, crescono più spesso su terreni da giardino ben curati, in campi e prati, a volte in gruppi molto grandi fino al tardo autunno;
  • i precarichi sono i seni bianchi o secchi sono più comuni nella zona settentrionale della foresta della Russia e del Caucaso e il picco fruttifero nelle foreste decidue e di conifere si verifica da luglio a ottobre;
  • i finferli comuni o reali sono specie molto comuni e ad alto rendimento di funghi lamellari e crescono in grandi gruppi nelle foreste di conifere e miste fino al tardo autunno;
  • Il fungo di maggio o di Gergiev cresce spesso sul territorio di foreste decidue sparse e si trova anche su pascoli e pascoli a maggio e all'inizio di giugno.

Come cucinare i finferli: ricetta

Pertanto, i funghi lamellari possono essere classificati come i più comuni nel nostro paese e la loro raccolta può essere effettuata dall'inizio della primavera al gelo, utilizzando il raccolto in cucina e ai fini della raccolta per il periodo invernale.